Condizioni dei prestiti pensionati Inps Intesa San Paolo agevolati

Prestiti Intesa San Paolo per pensionati Ines 2018

L’Inps ha sottoscritto delle convenzioni con varie banche e società finanziarie che operano in Italia. Lo scopo è di consentire ai pensionati afferenti all’ente previdenziale di beneficiare di prodotti a tassi di interesse agevolati, tra cui troviamo i prestiti pensionati Inps Intesa San Paolo.

Prestiti su cessione del quinto caratterizzati da un rimborso che si estende per un massimo di 10 anni. La rata ha cadenza mensile e viene decurtata ad opera dell’ente previdenziale che eroga la pensione. Soggetto che si occupa di trattenere mensilmente dalla pensione del beneficiario la somma dovuta per la rata mensile e la versa alla banca che ha concesso il finanziamento.

La rata viene quindi detratta direttamente dalla pensione del beneficiario, che non deve quindi preoccuparsi di rispettare le scadenze per i vari pagamenti. Come suggerisce il nome, la cessione del quinto prevede una rata massima pari a un quinto della pensione netta percepita dal richiedente. Il tasso di interesse è fisso.

Importi e condizioni di rimborso

Scegliendo i prestiti pensionati Inps Intesa San Paolo è possibile ottenere fino a 75 mila euro da restituire in 10 anni. Il rimborso avviene ad opera dell’Inps. A garanzia del prestito è necessario anche sottoscrivere una polizza contro il rischio vita.

 

La polizza è obbligatoria, ma nel caso dei prestiti pensionati Inps Intesa San Paolo le spese sono a carico della banca.

Requisiti per l’accesso al credito

Ma chi può ottenere i prestiti Intesa San Paolo per pensionati? ai fini dell’accesso al credito è necessario essere titolari di una pensione Inps, inclusi i trattamenti ex Inpdap.

Il richiedente deve inoltre avere meno di 83 anni alla data di presentazione della domanda. Alla scadenza del finanziamento invece il beneficiario non deve avere compiuto 85 anni di età.

Ricordiamo infine che non tutte le prestazioni pensionistiche danno accesso a un prestito su cessione del quinto. Non possono ottenere il denaro quanti sono titolari di:

  • assegni di sostegno al reddito;
  • pensioni e gli assegni sociali;
  • assegni al nucleo familiare;
  • pensioni di invalidità civile;
  • assegni mensili per assistenza continuativa a pensionati inabili;
  • pensioni intestate a più titolari.

 

Maggiori informazioni qui: