Mutuo ristrutturazione prima casa agevolazioni fiscali ammesse per il 2019

Agevolazioni fiscali per i mutui ristrutturazione prima casa

I mutui ristrutturazione sono una delle categorie di finanziamento che godono di agevolazioni fiscali. Agevolazioni e bonus sono stati rinnovati anche per il 2019. Fino alla fine dell’anno è possibile infatti beneficiare di una detrazione Irpef del 50% con un limite di spesa pari a 96 mila euro. Questa particolare forma di mutuo ristrutturazione prima casa agevolazioni è riservata a chi sottoscrive finanziamenti per affrontare spese legate a interventi di manutenzione straordinaria negli edifici privati. Nel caso dei mutui per interventi di ristrutturazione ordinaria, le agevolazioni sono ammesse sono per i lavori relative ai condomini.

Hanno accesso alle agevolazioni anche i mutuatari che richiedono una linea di credito per il restauro o il risanamento conservativo. Interventi che devono essere effettuati sulle parti comuni di edifici e unità immobiliari residenziali. Le detrazione fiscale spetta inoltre ai titolari di mutui ristrutturazione relativi ai danni causati da eventi calamitosi, nonché per quelli riguardanti l’eliminazione delle barriere architettoniche e interventi per l’ottimizzazione della sicurezza.

Bonus sisma e bonus verde 2019

Vi sono poi altre soluzioni di mutuo ristrutturazione prima casa agevolazioni. Nello specifico, il bonus sisma è la detrazione dedicata a chi sostiene spese per ridurre il rischio sismico in strutture abitative private e condomini. La detrazione è riconosciuta in una percentuale variabile tra il 50% e l’85%.

 

Il bonus verde invece consiste in una detrazione Irpef del 36% ed è dedicata ai titolari di mutui sottoscritti per interventi di ristrutturazione e manutenzione ordinaria riguardanti aree verdi scoperte, giardini pensili e impianti di irrigazione. La spesa massima ammissibile è fissata a 5 mila euro.

Chi può ottenere le detrazioni per mutuo ristrutturazione

Le agevolazioni per mutuo ristrutturazione prima casa si riferiscono ai finanziamenti finalizzati per coprire le spese relative agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria della casa di proprietà. La durata del piano di rimborso di un mutuo ristrutturazione può andare dai 5 ai 30 anni.

Come accade per i mutui  acquisto prima casa, solitamente i mutui ristrutturazione prevedono una garanzia ipotecaria e l’importo erogabile non supera l’80% del valore dell’immobile. Il tasso di interesse può essere fisso, variabile o misto. Per maggiori informazioni su mutuo ristrutturazione prima casa agevolazioni e bonus disponibili vi invitiamo a seguire ancora il nostro portale.

 

Maggiori informazioni qui: