Ecco come compiere la simulazione Prestito pluriennale Inps ex Inpdap

Adesso puoi controllare, nero su bianco e in pochi minuti, la convenienza del Prestito pluriennale diretto ex Inpdap. Come? Semplice, grazie alla simulazione Prestito pluriennale Inps ex Inpdap 2020. Ti proponiamo tutti i passaggi per il calcolo online offerto dal sito Inps.

Come eseguire il calcolo online Prestito pluriennale Inps 2020: tutte le indicazioni

La simulazione Prestito pluriennale Inps ex Inpdap è una funzionalità riportata all’interno dei servizi del portale ufficiale dell’Istituto nazionale della previdenza sociale, www.inps.it. Ma quali sono le operazioni da seguire?

  • La prima azione che devi compiere è raggiungere appunto il portale ufficiale dell’Istituto, www.inps.it.
  • Una volta caricata la pagina principale, dovrai controllare le voci che compongono il menu orizzontale e fare click su “Prestazioni e servizi”.
  • Si aprirà così un ulteriore menu a tendina all’interno del quale è presente il collegamento “Tutti i servizi”. Fai click su quest’ultimo.
  • La pagina successiva riporterà tutti i servizi digitali proposti dall’Istituto. Per trovare quello che ti permette l’elaborazione della simulazione Prestito pluriennale Inps ex Inpdap, dovrai andare sul campo “Filtra per tema”, selezionare “Prestiti” e quindi premere il pulsante “Filtra”.
  • Il servizio online per il calcolo è “Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali”.

La procedura online prevede che selezioni una delle tre opzioni di simulazione: quella generica, chiamata simulazione prestito, quella per rata ideale o per importo specifico. A seconda della simulazione preferita, ti sarà richiesto l’inserimento di specifici dati.

Le condizioni della cessione del quinto Inps a tasso fisso 3,5%

Chiarita la simulazione Prestito pluriennale Inps ex Inpdap, non resta a questo punto che valutare tassi e durata. Il Regolamento prevede un tasso fisso, il TAN è 3,50%. La competitività del tasso non prende in considerazione il valore delle spese.  Ci sono costi amministrativi per lo 0,5%, calcolato rispetto alla somma lorda che riguarda il finanziamento, e il premio rischi.

 

Sono solo due i piani di rimborso disponibili, cinque o dieci anni, applicati in base all’utilizzo del finanziamento (ad esempio per acquisto dell’automobile la durata è cinque anni). I piani sono corrispondenti, rispettivamente, a 60 e 120 rate mensili. La rata non può eccedere 1/5 rispetto al valore di stipendio o pensione.

Requisiti della domanda e modalità per richiedere il Pluriennale Inps

La richiesta per l’accesso al credito proposto dall’Istituto può essere inviata da dipendenti pubblici e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Per quello che riguarda le modalità, la richiesta andrà inviata online. Il dipendente deve inoltrarla ricorrendo all’amministrazione di riferimento. Qualora invece la domanda venga trasmessa da un pensionato, le opzioni sono tre.

L’utente, in quest’ultima eventualità, può sfruttare il servizio online Inps, il Contact center (803 164, 06 164 164) o patronati e intermediari Inps.

 

Maggiori informazioni qui: