Offerta piccolo prestito Inps massimo erogabile, tasso e beneficiari

Quanto si ottiene con i piccoli prestiti Inps 2018

I prestiti Inps sono finanziamenti a tasso di interesse agevolato concessi dall’ente previdenziale in favore degli iscritti di alcune particolari Gestioni. Situazione che spesso crea confusione, soprattutto quando si parla di piccolo prestito Inps massimo erogabile, tassi e beneficiari.

Iniziamo quindi con il dire che con l’espressione piccoli prestiti Inps si fa riferimento a ben tre tipologie di prodotti: piccoli prestiti Gestione Dipendenti Pubblici (ex Inpdap), piccoli prestiti Gestione Fondo Credito (ex Ipost) e piccoli prestiti Gestione Assistenza Magistrale (ex Enam).

Piccolo prestito Inpdap importo finanziabile

I piccoli prestiti Gestione Dipendenti Pubblici sono finanziamenti passati di competenza dell’Inps in seguito alla soppressione dell’Inpdap, (avvenuta a gennaio 2012) e danno accesso a somme fino a un massimo di otto mensilità di stipendio o pensione.

La somma erogabile viene definita a seconda della durata del finanziamento, che può andare dai 12 ai 48 mesi. Per ogni anno di durata del prestito è possibile ottenere una somma pari a una mensilità di stipendio o pensione, due se non si hanno in corso altre trattenute sul reddito mensile. Il tasso di interesse è sempre fisso al 4,25%.

 

In merito ai beneficiari, possono ottenere il finanziamento solo i dipendenti e i pensionati pubblici iscritti ad un apposito fondo credito Inps.

Piccolo prestito Inps insegnanti e dipendenti postali

I piccoli prestiti ex Ipost invece sono finanziamenti dedicati ai dipendenti in attività di Poste Italiane spa e società collegate. Molto simili ai prestiti Inpdap, prevedono un Taeg fisso al 5%.

Per quanto attiene alla questione a piccolo prestito Inps massimo erogabile, la somma massima finanziabile è pari a otto mensilità di stipendio in godimento, da rimborsare in 48 mesi.

Troviamo infine i piccoli prestiti ex Enam, dedicati a insegnanti e direttori scolastici di scuole statali dell’infanzia o primarie. Ai fini dell’accesso al credito il richiedente deve essere assunto a tempo indeterminato.

L’importo massimo finanziabile è di due volte lo stipendio mensile in godimento. Il rimborso avviene in 24 mesi con un Tan all’1,5%. Altra caratteristica che differenzia questo prodotto dai precedenti sta nel fatto che il denaro viene concesso solo per specifiche finalità

 

Maggiori informazioni qui: