Chi concede prestiti a pensionati Inps e quanto si ottiene

Offerte cessione del quinto Inps a tassi agevolati

Con la crisi economica sono sempre di più i contribuenti che si trovano a dover richiedere prestiti e finanziamenti per far fronte a spese impreviste. Uno scenario che interessa non solo lavoratori e disoccupati, ma anche i pensionati, soggetti che però possono ricorrere ai prestiti a pensionati Inps.

Grazie alle convenzioni stipulate tra l’ente previdenziale e i vari istituti di credito, i pensionati che fanno riferimento all’Inps hanno la possibilità di ottenere finanziamenti a condizioni agevolate.

In linea di massima i prestiti a pensionati Inps sono prodotti basati sulla cessione del quinto e consentono di ottenere somme anche elevate. Tuttavia è necessario precisare che le condizioni applicate variano da banca a banca. Ma chi concede prestiti agevolati a pensionati Inps?

Prestito Inps Unicredit 2018

Tra i vari istituti di credito che concedono prestiti a pensionati Inps a condizioni agevolate ricordiamo Unicredit. La nota banca eroga infatti prestiti su cessione del quinto della pensione con importi fino a 69 mila euro.

Il piano di ammortamento si estende per un massimo di 120 mesi. Il tasso di interesse è fisso. Trattandosi di prodotti su cessione del quinto della pensione, le rate sono detratte direttamente dall’assegno pensionistico del beneficiario. I costi per la polizza assicurativa obbligatoria sono a carico della banca.

 

Il preventivo è gratuito e viene comunicato in tempi brevissimi. Nei giorni lavorativi è possibile infatti ottenere un preventivo senza impegno nel giro di 4 ore dalla richiesta.

Condizioni dell’offerta prestiti Inps a pensionati Intesa San Paolo

Analizzando le offerte di prestiti a pensionati Inps più interessanti del momento ricordiamo anche PerTe Prestito Pensionati INPS. Si tratta del finanziamento di Intesa San Paolo dedicato ai pensionati.

Il prodotto consente di ottenere somme fino a un massimo di 75 mila euro (importo minimo 3.600 euro) da restituire con un piano di ammortamento a rate mensili. Il rimborso si estende per un massimo di 10 anni e il tasso di interesse è fisso.

Possono richiedere il finanziamento i pensionati Inps fino a 82 anni, alla richiesta del prestito. È tuttavia necessario ricordare che non tutti i trattamenti pensionistici sono ammessi per la concessione dei prestiti su cessione del quinto della pensione.

Solitamente infatti banche e società finanziarie non erogano prestiti a chi è titolare delle seguenti prestazioni.

  • pensioni di invalidità civile
  • pensioni sociali
  • assegni sociali
  • ANF (assegni al nucleo familiare)
  • assegni di sostegno al reddito

Ricordiamo infine che i pensionati pubblici hanno anche la possibilità di ottenere prestiti a condizioni agevolate ricorrendo ai finanziamenti ex Inpdap.

 

Maggiori informazioni qui: