Richiesta mutui in discesa nonostante i tassi di interesse ai minimi storici

Nel 2019 scendono le domande di mutuo casa

I tassi di interesse dei mutui sono ai minimi storici e le quotazioni del mercato immobiliare in discesa, ma a quanto pare non bastano le condizioni favorevoli a rilanciare la richiesta mutui. Le domande di finanziamento sono in calo. Nei primi mesi del 2019 si è registrato un rallentamento rispetto al 2018.

Il trend negativo riguarda sia il numero delle domande di finanziamento inoltrate che le erogazioni. Le ragioni di questa tendenza però non sono chiare: la rilevazione di giugno del Sole 24 Ore non evidenzia particolari difficoltà nell’accesso al credito. I principali istituti di credito infatti tendono a ridurre i tassi di interesse applicati ai mutui casa e propongono offerte promozionali per incentivare la richiesta di finanziamenti.

Condizioni favorevoli per chi richiede un mutuo per acquisto casa

A cosa si deve allora la riduzione della richiesta mutui? La contrazione delle domande sarebbe da imputare alla precarietà del mondo del lavoro e del panorama finanziario. L’attuale scenario inibisce la sottoscrizione di linee di credito che si sostanziano, nella pratica, in impegni economici di lunga durata.

 

Ciononostante, come chiarisce l’analisi de Il Sole 24 Ore, il mercato dei mutui casa presenta ancora condizioni assolutamente favorevoli per i mutuatari interessati ad acquistare un’abitazione. Soprattutto per chi mira a sottoscrivere un finanziamento finalizzato all’acquisto e alla ristrutturazione della prima casa, data la presenza del Fondo di Garanzia Prima Casa, che fornisce garanzie statali fino al 50% della quota capitale.

Da considerare anche gli indici di riferimento per i tassi di interesse (Eurirs ed Euribor) attualmente ai minimi storici. Particolarmente vantaggiosi anche gli spread applicati dagli istituti bancari, che attualmente si attestano al di sotto dell’1% per i finanziamenti a tasso variabile e sono inferiori al 2% per quelli a tasso fisso.

A tutto ciò si aggiunge una flessione dei prezzi nel mercato immobiliare. In particolare, nei primi tre mesi dell’anno si è registrata una riduzione dello 0,6% su base annua per i prezzi al metro quadro dell’immobiliare usato. Sulla carta quindi è il momento perfetto per acquistare casa.

 

Maggiori informazioni qui: