A chi spetta la sospensione rata mutuo e come richiederla

Come richiedere la sospensione mutuo 2019

I titolari di un mutuo che si trovano in difficoltà con il rimborso delle rate di ammortamento possono ricorrere ad alcuni strumenti che consentono di attivare la sospensione rata mutuo. Strumenti che sono in vigore per tutto il 2019.

Il primo dei canali che consentono la sospensione rata mutuo è rappresentato dal Fondo di Solidarietà prima casa. Un plafond istituito con la legge numero 244 del 2007, che mira ad aiutare chi ha problemi per il rimborso delle rate del mutuo prima casa.

La sospensione delle rate è consentita solo a condizione che il richiedente abbia subito particolari danni nei tre anni precedenti la richiesta. Tra gli eventi dannosi presi in esame vi sono la perdita del posto di lavoro e incidenti tali da far perdere lo stato di autosufficienza.

Il beneficiario del mutuo deve inoltre soddisfare requisiti di natura economica. Il reddito Isee non deve eccedere i 30 mila euro e il finanziamento per il quale si richiede la sospensione della rata mutuo non può superare i 250 mila euro. Il piano di ammortamento inoltre deve essere attivo da almeno un anno.

 

L’interruzione delle rate viene concessa per un periodo massimo di 18 mesi. La richiesta va trasmessa alla banca erogatrice del mutuo utilizzando un apposito modello, che può essere scaricato dal sito ufficiale della Consap. La sospensione risulta inaccessibile per quanti non sono in regola con i pagamenti delle rate del mutuo.

Sospensione rate mutuo per chi ha perso il lavoro

Altra soluzione per chi ha bisogno di interrompere i pagamenti del mutuo è rappresentata dalle agevolazioni recentemente introdotte grazie ad un accordo tra Abi, associazioni di consumatori, Ministero dell’Economia e Ministero dello Sviluppo Economico.

In caso di difficoltà con il pagamento delle rate viene attivata una moratoria che può durare al massimo 12 mesi. La sospensione riguarda esclusivamente la quota capitale, di conseguenza il beneficiario del mutuo deve continuare a versare gli interessi.

Hanno accesso all’agevolazione i titolari di mutuo che nei due anni antecedenti la domanda hanno perso il lavoro o subito una riduzione dell’orario lavorativo. La richiesta di accesso al programma per la sospensione rata mutuo va presentata alla banca che ha concesso il finanziamento, corredata della documentazione attestante le situazioni che hanno determinato l’incapacità di far fronte alle rate.

 

Maggiori informazioni qui: