Surroga del mutuo prima casa: guida per scegliere il piano migliore

La surroga del mutuo prima casa è un’operazione che può determinare un risparmio consistente. Per questo motivo è necessario scegliere con attenzione l’istituto di credito dove trasferire il mutuo.

Surroga mutuo prima casa: le offerte da non perdere

Le offerte relative a surroga del mutuo prima casa sono davvero tante e tra queste è possibile ricordare l’opzione Mutuo Domus Fisso di Banca Intesa. Che cosa prevede? Per capire meglio le caratteristiche del prodotto facciamo un esempio specifico, ipotizzando la richiesta di 150.000€ da rimborsare in 20 anni.

In questo caso si avrebbe una rata mensile pari a 802,18€, con TAN del 2,60 e TAEG del 2,72%. Il prodotto non prevede né spese di perizia né oneri d’istruttoria.

La proposta di Banca Popolare di Milano

Tra le proposte relative a surroga del mutuo prima casa è utile dettagliare anche quella di Banca Popolare di Milano. Stiamo parlando del prodotto Mutuo Promo Surroga che, tenendo sempre ferma l’ipotesi della richiesta di 150.000€ da rimborsare in 20 anni, prevederebbe una rata mensile pari a 708,26€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente all’1,27 e all’1,32%.

In questo caso non sono previsti oneri di perizia o spese d’istruttoria e la surroga può essere richiesta da persone fisiche di età inferiore ai 75 anni alla fine del piano di ammortamento.

quali documenti sono necessari?

Grazie al Decreto Bersani è possibile procedere con la surroga del mutuo prima casa anche se si è titolari di un mutuo ipotecario Inps ex Inpdap. Grazie a questa scelta è possibile usufruire di un risparmio consistente sull’entità delle rate.

 

Per avviare l’operazione è necessario contattare un tecnico per effettuare una perizia sull’immobile e completare il tutto con un atto notarile attestante il cambio d’istituto.

La domanda di surrogazione - destinata a essere inclusa in una graduatoria - deve poi essere inserita sul sito ufficiale Inps.

Surroga mutuo prima casa BNL

L’ultima offerta che analizziamo in merito a surroga del mutuo prima casa è il prodotto TrasformamutuoBNL. Quali sono le principali caratteristiche tecniche? Ricordiamo prima di tutto la possibilità di chiedere un finanziamento massimo pari all’80% del valore dell’immobile e la durata del piano di ammortamento compresa tra i 10 e i 30 anni.

Il tasso è fisso e viene determinato al momento della stipula del contratto di surrogazione.

Lo spread, che varia in base alla durata del piano di ammortamento, parte da un minimo del 2,25% e arriva a un massimo pari al 3,30%. Il prodotto in questione non prevede spese d’istruttoria ed è caratterizzato dal rimborso integrale degli oneri di perizia.

Come garanzia è richiesta un’ipoteca di primo grado pari al 200% dell’importo erogato.

 

Maggiori informazioni qui: