Sussidi Inps: novità per assegni al nucleo familiare dei Comuni 2014

Sussidi Inps: novità per assegni al nucleo familiare dei Comuni 2014. Un significativo sostegno alle famiglie è fornito dagli assegni al nucleo familiare nonché dagli assegni per il nucleo familiare previsto dai Comuni e supportato dall’Inps. Oggetto delle misure le famiglie che hanno un basso tenore di vita, ovvero con indici reddituali ISEE bassi. Ma vediamo tutti i particolari delle due misure.

Assegni al nucleo familiare 2014. Questa risorsa non va confusa con gli assegni familiari, e interessa i lavoratori dipendenti agricoli e non agricoli nonché le altre forme lavorative relative che dispongono di un pagamento diretto. L’entità dell’assegno è computata ogni anno e aggiornata a seconda della disponibilità Inps. Fattore decisivo il numero di conviventi, ovvero coniugi, figli, nipoti e fratelli o sorelle a carico del richiedente.

 

La domanda può essere inoltrata dal datore di lavoro mediante il modello ANF/DIP oppure grazie a tre canali diretti offerti dall’Inps (web, Contract Center e Patronati). L’erogazione avviene da parte del datore di lavoro oppure in modo diretto dall’Inps con bonifico bancario.

Sussidi Inps: gli assegni per il nucleo familiare dei comuni Inps 2014. Sono degli assegni erogati per 13 mensilità da parte del Comune di residenza per conto dell’Inps. Quali sono i requisiti? È necessario avere un nucleo familiare composto da almeno 5 persone con tre figli minorenni, nonché un valore ISEE non superiore a 25.384,91 euro. Le domande devono essere inoltrate al Comune di residenza entro il 21 gennaio dell’anno successivo dalla richiesta degli assegni familiari INPS.

 

Maggiori informazioni qui: