Simulazione online calcolo mutuo Inpdap prima casa

Guida al calcolo rata mutuo Inpdap Inps 2018

L’acquisto della casa è la principale ragione per cui le famiglie italiane richiedono mutui ipotecari. Con la crisi economica, tuttavia sono sempre meni i soggetti che riescono ad ottenere finanziamenti di questo tipo. Scenario in cui i dipendenti pubblici si trovano avvantaggiati rispetto alle altre categorie di richiedenti, potendo contare sui mutui Inpdap. Prodotti che oggi possono essere anche simulati online, grazie al servizio calcolo mutuo Inpdap prima casa.

Prima di sottoscrivere un mutuo è consigliabile effettuare una stima della rata periodica da corrispondere, poiché i finanziamenti di questo tipo comportano un impegno economico che si protrae per anni.

Al fine di agevolare dipendenti e pensionati pubblici, l’Inps ha infatti implementato sul suo portale ufficiale un servizio per il calcolo della rata. Applicazione web che consente non solo di conoscere l’importo della rata periodica, ma anche il tasso di interesse e le altre principali caratteristiche del finanziamento. Ma vediamo nel dettaglio come funziona il servizio calcolo mutuo Inpdap prima casa.

Vantaggi del mutuo on line Inpdap

Prima di passare alla procedura da seguire per il calcolo mutuo Inpdap prima casa online facciamo il punto sull’offerta mutuo Inpdap. Si tratta di finanziamenti ipotecari concessi dalla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps in favore di dipendenti e pensionati pubblici.

Sebbene solitamente si parli di mutui Inpdap prima casa, i finanziamenti concessi dall’ente previdenziale possono essere richiesti anche per altre motivazioni. Tra queste troviamo il finanziamento di opere di ristrutturazione o manutenzione della casa di proprietà.

 

In ogni caso, i mutui Inpdap prevedono una somma massima finanziabile pari a 300 mila euro. Il piano di ammortamento può estendersi per un periodo che va da un minimo di 10 a un massimo di 30 anni. Il rimborso avviene tramite pagamenti a cadenza semestrale e con importo costante.

I beneficiari possono scegliere se sottoscrivere un mutui a tasso fisso o variabile. Nel primo caso abbiamo un Tan definito con il metodo del loan to value, ossia in base alla percentuale di intervento del mutuo. Per i mutui a tasso variabile invece il valore del Tan è definito in base al valore dell’Euribor 6 mesi. Valore che viene però maggiorato di 200 punti base.

Come effettuare una simulazione mutuo online

Ora che abbiamo visto quali sono i vantaggi dei mutui Inpdap, passiamo alla procedura da seguire per il calcolo rata. Il servizio online calcolo mutuo Inpdap prima casa è accessibile a tutti gli utenti. Ai fini del calcolo non è richiesta infatti l’autenticazione tramite Pin Inps.

Il servizio si rivolge a tutti i dipendenti pubblici in attività di servizio e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali. Fondo credito istituito presso l’Inps tramite il quale vengono concessi tutti i finanziamenti ex Inpdap.

Per raggiungere il servizio è necessario innanzitutto collegarsi con il portale ufficiale dell’Inps (inps.it). L’utente deve poi selezionare dalla Home page il collegamento Tutti i servizi, posto in alto a sinistra. A questo punto sarà facile navigare nel menu e individuare il servizio per il calcolo rata. L’applicazione è denominata Gestione dipendenti pubblici: simulazione piano di ammortamento mutui ipotecari.

Per effettuare il calcolo è sufficiente inserire nell’apposito form i pochi dati richiesti (importo, tasso, ecc.). Il sistema proporrà quindi una simulazione dell’intero piano di ammortamento che si dovrebbe affrontare sottoscrivendo il mutuo. Sfruttando il servizio quindi l’utente ha la possibilità di farsi un’idea precisa dei costi a cui andrebbe incontro per l’intera durata del finanziamento.

 

Maggiori informazioni qui: