Migliori mutui casa, ecco le offerte più interessanti del mese

I migliori mutui prima casa di aprile 2019

A dispetto delle previsioni, considerando l’andamento dei tassi di interesse, chi è alla ricerca di mutui prima casa può ancora trovare delle offerte vantaggiose. In particolare, optando per i mutui a tasso fisso è possibile assicurarsi un tasso di interesse vantaggioso per l’intera durata del piano di ammortamento. Ma quali sono i migliori mutui casa del mese di aprile 2019?

In questo approfondimento abbiamo preso in considerazione solo le offerte di mutuo prima casa a tasso fisso. Una scelta dettata principalmente dalla necessità di molti aspiranti mutuatari di avere una rata certa, per poter gestire al meglio il bilancio familiare. In questo i mutui a tasso fisso sono il prodotto ideale, poiché la rata di ammortamento non è soggetta alle oscillazioni del tasso, dettate dalle fluttuazioni dei mercati.

 

Analizzando l’offerta dei mutui prima casa a tasso fisso, le proposte migliori riguardano finanziamenti con importi fino al 50% del valore dell’immobile. Vi sono però anche offerte interessanti per quanto riguarda i finanziamenti di importo superiore. Fermo restando che la maggioranza dei mutui casa prevedono la concessione di somme fino a un massimo dell’80% del valore dell’immobile oggetto del finanziamento.

Mutuo prima casa: le offerte di Che Banca! e Webank

Tra i migliori mutui casa a tasso fisso c’è quello di Che Banca! che prospetta un mutuo con spread azzerato con piano di rimborso che può arrivare al massimo a 10 anni. È possibile finanziare fino al 50% del valore immobiliare. L’offerta è attiva per i mutui richiesti fino al 30 aprile 2019.

Webank invece propone un mutuo con interesse fisso con Tan definito in base al parametro IRS. Le spese di istruttoria sono a carico della banca. Finanziando fino all’80% del valore immobiliare con rimborso in 20 anni è previsto uno spread dello 0,65%. Se invece la durata del rimborso non eccede i 10 anni lo spread è dello 0,80%. Quanto detto vale solo per finanziamenti superiori a quota 100 mila euro, in caso contrario lo spread aumenta dello 0,10%. Tali condizioni sono valide per finanziamenti richiesti fino alla fine del mese.

 

Maggiori informazioni qui: