Mutuo per liquidità come funziona: scopri tutte le caratteristiche del prodotto

Mutuo per liquidità come funziona? Rispondere a questa domanda è essenziale se si risulta proprietari di un immobile e si ha intenzione di richiedere l’accesso al credito per cifre anche importanti.

Mutuo liquidità: ecco le caratteristiche principali

Per capire mutuo per liquidità come funziona è necessario partire dalle basi e ricordare che questo prestito è accessibile da parte dei proprietari di immobili non ipotecati, che hanno la possibilità di accedere al credito e di richiedere un prestito considerando come principale garanzia proprio l’immobile appena ricordato.

In generale vengono concessi finanziamenti massimi compresi tra il 50 e il 70% del valore dell’immobile.

I vantaggi del mutuo per liquidità

Un aspetto fondamentale quando si parla di mutuo per liquidità come funziona è la definizione dei pro e dei contro di questa formula di accesso al credito. Tra i vantaggi è possibile ricordare il fatto che il mutuo tradizionale richiede spese opzionali di vario tipo, che vanno dagli oneri accessori, alla parcella notarile, alle spese di perizia, voci non previste in caso di mutuo per liquidità.

Il contro non irrilevante del mutuo per liquidità è invece la presenza di un tasso d’interesse più alto rispetto a quello dei mutui tradizionali.

Mutuo per liquidità come funziona: altri chiarimenti tecnici

 

Abbiamo già specificato che la cifra richiedibile per il mutuo liquidità non può superare il 50/70% del valore dell’immobile.

Un nodo basilare in merito a mutuo per liquidità come funziona riguarda il fatto che la cifra massima del finanziamento viene stabilita dalla banca sulla base del profilo del richiedente, ossia valutando la sua storia creditizia e la sua capacità di rimborso (viene considerato ovviamente anche un fattore fondamentale come l’età, che risulta decisivo in sede di concessione di finanziamenti di qualsiasi tipo).

I migliori mutui per liquidità

Non è sufficiente soffermarsi su mutuo per liquidità come funziona, ma è necessario considerare anche i migliori piani sul mercato. Quali sono? Tra i tanti disponibili abbiamo scelto di analizzarne alcuni, partendo dal prodotto BNL Mutuo Spensierato.

Come funziona? Per capirlo facciamo un esempio ipotizzando la richiesta di 100.000€ da parte del proprietario di un immobile che ne vale 200.000€ e un piano di ammortamento di 15 anni. In questo caso a carico del beneficiario del mutuo per liquidità ci sarebbe una rata mensile di 643,51€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 2 e al 2,26% (spese d’istruttoria e oneri di perizia pari rispettivamente a 800 e 300€).

Tra gli altri mutui liquidità convenienti è possibile ricordare il Mutuo Arancio Liquidità a tasso fisso di ING Direct. Per capire come funziona ipotizziamo sempre la richiesta di 100.000€ e un piano di ammortamento di 15 anni.

In questo caso a carico del beneficiario del prestito ci sarebbe una rata mensile pari a 691,54€, con TAN fisso e TAEG corrispondenti al 3,02 e al 3,10%.

 

Maggiori informazioni qui: