I vantaggi del piccolo prestito quadriennale Inps ex Inpdap

Piccolo prestito quadriennale Inpdap 2018: tasso e condizioni

I piccoli prestiti sono finanziamenti a tasso di interesse agevolato dedicati a dipendenti e pensionati pubblici. Prodotti che consentono di ottenere facilmente liquidità per far fronte a spese di varia natura. Possono durare dai 12 ai 48 mesi. Di conseguenza, il piccolo prestito quadriennale Inps corrisponde all’opzione con maggiore durata prevista per i piccoli prestiti.

Perché scegliere un piccolo prestito quadriennale ex Inpdap? le ragioni per preferire questo prodotto al finanziamento che si trovano nel tradizionale circuito bancario sono molte, prima su tutte il tasso di interesse. Abbiamo infatti un Tan pari al 4,25%, a cui si aggiunge un’aliquota dello 0,5% per le spese di amministrazione.

Per quanto attiene invece alla somma erogabile, questa viene definita in base al reddito percepito dal richiedente. Nello specifico, per i piccoli prestiti è possibile ottenere somme fino a due mensilità di stipendio o pensione netta per ogni anno di durata. Condizione che consente quindi a chi richiede il piccolo prestito quadriennale Inps di ottenere un importo pari ad otto mensilità di stipendio o pensione.

 

La somma finanziabile si riduce però a quattro mensilità di pensione o stipendio nel caso in cui il richiedente abbia già in corso delle trattenute sulla retribuzione mensile.

A tal proposito è necessario ricordare che il piccolo prestito quadriennale Inps ex Inpdap prevede rate mensili detratte direttamente alla fonte.

Come richiedere i piccoli prestiti Inpdap

Ora che abbiamo visto quali sono le ragioni per cui richiedere un prestito quadriennale Inps, passiamo alla procedura per la presentazione della domanda. La trasmissione dell’istanza deve sempre avvenire per via telematizzata, tuttavia i canali di riferimento variano a seconda che il richiedente sia dipendente o pensionato pubblico.

I dipendenti pubblici in attività di servizio presentano la richiesta per il tramite dell’Amministrazione di appartenenza. I pensionati invece possono avvalersi dell’assistenza fornita dal Contact Center Inps o utilizzare il servizio online accessibile tramite il sito Inps.

 

Maggiori informazioni qui: