I vantaggi dei prestiti Inpdap per estinzione mutuo e come ottenerli

Come avere prestiti Inpdap per estinzione totale o estinzione parziale mutuo

L’estinzione anticipata rappresenta senza dubbio un vantaggio per quanti hanno in corso un mutuo ipotecario. L’estinzione anticipata avviene infatti tramite il versamento in un’unica soluzione del debito residuo. Capitale sul quale la banca non potrà richiedere l’applicazione di nessun interesse. Ma perché scegliere i prestiti Inpdap per estinzione mutuo?

Richiedendo i prestiti Inpdap per estinzione mutuo è possibile quindi estinguere il finanziamento in corso beneficiando allo stesso tempo dei vantaggi dei prestiti Inpdap. In questo modo infatti sarà possibile estinguere il mutuo sottoscrivendo un prestito a tasso di interesse agevolato. Cosa che comporta una riduzione degli interessi da corrispondere.

Quando si parla di prestiti Inpdap finalizzati all’estinzione del mutuo si fa riferimento non ad un prodotto a sé, bensì ad una delle finalità per cui è possibile ottenere un prestito pluriennale. Vediamo quindi nel dettaglio quali sono le condizioni dei finanziamenti Inps per estinzione mutuo e come richiederli.

Chi può ottenere i prestiti Inps ex Inpdap

Come gli altri prestiti pluriennali Inpdap, i finanziamenti per l’estinzione anticipata del mutuo sono accessibili solo ai dipendenti e pensionati pubblici. È necessario inoltre essere iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito Inps).

Ai fini dell’accesso al credito è richiesta inoltre un’anzianità di servizio utile ai fini della pensione non inferiore a quattro anni e minimo quattro anni di contributi versati presso la suddetta Gestione Unitaria.

 

Il finanziamento può essere richiesto per estinguere qualsiasi mutuo ipotecario sottoscritto a qualunque titolo dal richiedente o dal coniuge. L’importo finanziabile viene definito in base alla somma necessaria per l’estinzione, totale o parziale, del mutuo.

Per quanto attiene alle condizioni di rimborso, il prestito prevede un Tan fisso al 3,5%. Sull’importo lordo del finanziamento si applica anche un’aliquota dello 0,5% per le spese di amministrazione.

Il piano di ammortamento si estende per 10 anni e le rate hanno cadenza mensile. La rata periodica viene detratta dalla pensione mensile o busta paga del beneficiario.

Richiesta prestito Inpdap per estinzione mutuo 2018

La domanda di prestito deve essere trasmessa all’Inps per via online. I dipendenti in attività di servizio presentano la richieste all’amministrazione di appartenenza che si occupa di trasmetterla all’Inps.

Per i pensionati invece è presente un servizio che consente di presentare la domanda online tramite il sito Inps. In alternativa quanti sono a riposo possono inoltrare la domanda tramite enti di patronato abilitati dall’Istituto.

In ogni caso alla domanda prestiti Inpdap per estinzione mutuo vanno allegati i seguenti documenti.

  • certificato medico attestante la sana e robusta costituzione fisica del richiedente;
  • titolo di proprietà della casa oggetto di mutuo;
  • atto di finanziamento;
  • autocertificazione dello stato di famiglia del richiedente;
  • dichiarazione dell’istituto mutuante in cui si attesta l’importo necessario per l’estinzione del mutuo ipotecario.

 

Maggiori informazioni qui: