Come funziona il prestito Inps diretto e chi può ottenerlo

Prestiti Inps diretti a dipendenti e pensionati

Quando si parla di prestiti Inps si fa generalmente riferimento ai finanziamenti agevolati concessi da banche e finanziarie convenzionate con l’ente previdenziale. Oltre a questi però alcuni iscritti Inps possono beneficiare anche dei vantaggi di un prestito Inps diretto.

A differenza di quanto accade con i prestiti convenzionati, i prestiti diretti Inps sono concessi dall’ente previdenziale. Non è infatti previsto alcun intervento da parte di banche e finanziarie. Il capitale viene concesso dall’Inps e va rimborsato allo stesso ente.

Le rate di ammortamento dei prestiti diretti sono generalmente detratte dalla busta paga o dalla pensione mensile del beneficiario. A tal proposito è necessario ricordare che i prestiti diretti Inps sono accessibili sia a dipendenti che pensionati. VI sono tuttavia dei requisiti da rispettabili, diversi a seconda del prodotto in quesitone. Analizziamo quindi nel dettaglio l’offerta prestito Inps diretto.

Quali sono i prestiti diretti Inps 2018 e a chi si rivolgono

 

Iniziamo parlando dei prestiti Inps ex Inpdap. Prestiti diretti che sono dedicati a dipendenti e pensionati pubblici iscritti ad un apposito Fondo credito, la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

L’offerta ex Inpdap si divide in due categorie di prodotti: piccoli prestiti e prestiti pluriennali. I primi hanno una durata di 12, 24, 36 o 48 mesi mentre i finanziamenti pluriennali possono durare 5 o 10 anni. Il tasso è rispettivamente fisso al 4,25% o al 3,5%.

Tra i prestiti diretti Inps troviamo anche i finanziamenti ex Ipost, in questo caso i beneficiari sono i dipendenti di Poste Italiane Spa e società collegate. Come per i prestiti ex Inpdap, l’offerta prestito Inps diretto prevede piccoli prestiti e prestiti pluriennali. Le durate dei finanziamenti sono le medesime dell’offerta precedente, ma cambiano i tassi di interesse. Il Taeg dei piccoli prestiti è pari al 5%, quello dei prestiti pluriennali Ipost si attesta invece al 3,5%.

Passiamo infine ai prestiti Inps ex ENAM. Prestiti che sono accessibili solo agli iscritti d’ufficio ex ENAM, ossia a insegnanti e direttori scolastici statali. In questo caso abbiamo un solo prodotto: il piccolo prestito. la durata del finanziamento è fissa a 24 mesi, mentre il Tan si attesta all’1,5%.

 

Maggiori informazioni qui: