Come funziona la surroga mutuo verso Inpdap e perché sceglierla

Come funziona la surroga mutuo Inpdap

Con il passare degli anni il mutuo sottoscritto può risultare troppo pesante da sostenere. Situazione in cui la surroga mutuo è una soluzione vantaggiosa, poiché consente di modificare le condizioni del finanziamento passando ad una nuova banca. Dipendenti e pensionati pubblici però hanno un vantaggio in più poiché possono ricorrere alla surroga mutuo verso Inpdap.

Stiamo parlando della possibilità fornita dalla Gestione ex Inpdap dell’Inpsdi traferire un mutuo in corso con una banca all’ente previdenziale. In questo modo, è possibile beneficiare delle condizioni agevolate garantite dai mutui Inpdap, erogati dall’Inps senza l’intervento di alcuna banca o finanziaria.

Domanda e tassi mutuo Inpdap 2018

I mutui Inpdap sono infatti concessi utilizzando un apposito fondo credito, la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Finanziamenti disponibili sia a tasso fisso che variabile e che consentono di ottenere somme anche elevate. Ricorrendo alla surroga mutuo verso Inpdap quindi sarà possibile ottenere le stesse condizioni dei mutui agevolati.

 

La somma massima finanziabile è fissata a 300 mila euro, mentre il rimborso si estende per 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Scegliendo un tasso di interesse fisso, abbiamo un Tan definito con il metodo del loan to value. Riportiamo di seguito la tabella contenente i valori applicati.

TAN in funzione della percentuale di intervento (LTV)
Durata (fino a) <= 50% 50% - 80% > 80%
10 anni 1,15% 1,33% 1,73%
15 anni 1,51% 1,69% 2,20%
20 anni 1,65% 1,83% 2,38%
25 anni 1,97% 2,03% 2,65%
30 anni 1,97% 2,03% 2,65%

Diversa la questione per chi sceglie i mutui a tasso variabile, pari al valore dell’Euribor 6 mesi, maggiorato di 200 punti base.

Per quanto attiene alla presentazione della domanda, la richiesta di surroga mutuo viene presentata con le stesse modalità previste per i tradizionali mutui Inpdap. Per maggiori informazioni sulla domanda mutuo Inpdap vi rimandiamo al nostro approfondimento.

 

Maggiori informazioni qui: