Miglior prestito 2014, il valore della cessione del quinto

Miglior prestito 2014, il valore della cessione del quinto. In ambito bancario si chiamano Cessioni del quinto, sono dei prestiti personali che prevedono una particolare modalità di rimborso. Le rate hanno un’entità predefinita e sono fisse, potendo corrispondere, al massimo, a un quinto dello stipendio oppure della pensione, e sono detratte in modo diretto dal cedolino.

Durante la definizione del contratto è sufficiente selezionare le rate mensile e la durata. Non è necessario risultare titolari di conto corrente. Il vantaggio principale è poter sottoscrivere un contratto di prestito con cessione del quinto senza dover fornire delle garanzie ulteriori, basta il cedolino della pensione o dello stipendio.

 

Si ha l’opportunità di conseguire questa tipologia di prestiti anche se si hanno già altri finanziamenti in corso. La loro concessione avviene anche a quanti hanno un contratto di lavoro a termine, a condizione che il finanziamento abbia una durata corrispondente almeno a quella del lavoro.

Di solito poi la cessione del quinto è più economica rispetto ai prestiti personali e con ammortamento standard. Il costo medio è del 12,1457% inferiore rispetto ai prestiti personali, con il quinto della pensione il risparmio è del 9,3117%. Per poter essere concessi, però, è richiesta la sottoscrizione dell’acquisto di una polizza assicurativa sulla vita e sui rischi correlati all’impiego. Alcune proposte, come quella di Poste Italiane, la includono a costo zero.

Miglior prestito 2014, i tassi applicati. Per conoscere gli effettivi tassi di interesse vi invitiamo a contattare la filiale della banca desiderata più vicina alla vostra residenza.

 

Maggiori informazioni qui: