Cosa sono i mutui Inpdap rinegoziazione e chi può richiederli

Rinegoziazione mutui Inpdap 2018: come funziona e chi può ottenerla

Dipendenti e pensionati pubblici hanno accesso, grazie alla loro posizione previdenziale, a finanziamenti a condizioni agevolate. Tra questi troviamo i mutui Inps ex Inpdap, che sono stati oggetto di una recente ristrutturazione dell’offerta. Modifica delle condizioni che ha portato all’introduzione dell’opzione mutui Inpdap rinegoziazione.

Prima di passare alla questione della rinegoziazione, è necessario ricordare alcuni punti dell’offerta mutui Inpdap. Sono linee di credito che vengono concesse dalla Gestione ex Inpdap, per far fronte a spese di varia natura, tra cui ricordiamo l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa.

La somma massima finanziabile è fissata a 300 mila euro. Il piano di ammortamento si estende per un massimo di 30 anni. Il tasso di interesse può essere sia fisso che variabile.

Requisiti per la rinegoziazione mutui ex Inpdap

Per quanto attiene ai mutui Inpdap rinegoziazione, l’opportunità di rinegoziare il mutuo in corso è concessa sia ai mutuatari in regola con i pagamenti che a quelli morosi.

 

Nello specifico, è necessario chiarire che la rinegoziazione viene concessa solo in certe situazioni. I mutuatari non morosi possono ottenere la modifica delle condizioni del mutuo in corso se si verifica una delle seguenti situazioni.

  • malattia del mutuatario o del coniuge;
  • morte del mutuatario o del coniuge;
  • il mutuatario o il coniuge perde involontariamente il posto di lavoro;
  • calamità naturali che si sono verificate nel luogo in cui è ubicata la casa.

I morosi possono invece ottenere la rinegoziazione del mutuo solo se si tratta si morosità incolpevole. A tal proposito si fa riferimento ad alcune specifiche situazioni individuate da una specifica Commissione dell’Inps.

Tale Commissione opera seguendo dei criteri determinati dall’Inps, resi pubblici con il messaggio n. 1719 del 19 aprile 2016. Sono valutate esclusivamente le istanze mutui Inpdap rinegoziazione relative a finanziamenti richiesti a partire da ottobre 2015.

Come presentare la domanda di rinegoziazione mutuo Inpdap

Le domande di mutui Inpdap rinegoziazione prevedono procedure di invio diverse a seconda che il richiedente sia moroso o no. I soggetti non morosi presentano la richiesta al direttore della sede Inps competente per territorio.

Se invece a presentare la domanda è un soggetto moroso, la richiesta si invia alla direzione provinciale INPS di competenza, che le trasmette a sua volta alla Commissione valutatrice.

 

Maggiori informazioni qui: