Mutui ipotecari iscritti Inps: come ottenerli?

Mutui ipotecari iscritti Inps: come ottenerli? L’ente Inps fornisce dei mutui ipotecari, finalizzati all’acquisto di prime case ad uso  abitativo, che possono avere una durata di 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Il tetto massimo per la somma erogabile è di 300.000 euro, somma che comprende sia le spese legate ad eventuali pertinenze, che quelle di cui all’art 6 co. 4 del regolamento vigente.

I mutui ipotecari iscritti Inps sono un agevolazione di cui possono beneficiare soltanto gli iscritti all’ente che sono in servizio con contratto di lavoro a tempo indeterminato e i pensionati Inps che sono iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali, che vantano un’anzianità d’iscrizione di almeno 3 anni.
Per fare richiesta del mutuo ipotecario è necessario inviare la domanda, corredata della documentazione richiesta, dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio oppure dal 1° al 10 settembre di ogni anno. L’invio può essere effettuato esclusivamente per via telematica come previsto dalla Determinazione presidenziale n. 95/2012.

 

Tutte le spiegazioni del caso sono reperibili nel “Manuale utente domande web mutui ipotecari edilizi”, il manuale che illustra passo per passo come compilare e inviare i moduli relativi alla domanda per un mutuo ipotecario Inps.

Ovviamente per accedere a questo tipo di finanziamento è necessario essere in possesso di determinati requisiti. Condizione necessaria è che l’iscritto e i componenti del nucleo familiare non devono risultare proprietari né co-proprietari di un altra abitazione ubicata nel territorio nazionale.

 

Maggiori informazioni qui: