Cosa si fa la simulazione online piccolo prestito Inpdap calcolo rata

Come effettuare la simulazione del piccolo prestito Inpdap Inps

I piccoli prestiti sono finanziamenti a tasso di interesse agevolato concessi dalla Gestione ex Inpdap dell’Inps in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Prodotti dedicati a chi ha necessità di credito per far fronte ad esigenze familiari quotidiane. Per facilitare i propri iscritti nella valutazione dell’offerta, l’Inps ha introdotto sul sito ufficiale un servizio dedicato alla simulazione piccolo prestito Inpdap calcolo rata.

Si tratta di un servizio disponibile direttamente online, che non richiede l’installazione di programmi sul pc. Per accedere al calcolatore è sufficiente collegarsi con il sito inps.it e raggiungere la pagina dedicata, denominata Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali.

Il richiedente deve fare click dalla home page del sito sul pulsante “Tutti i servizi”, per accedere alla sezione del portale inps.it in cui sono riportati tutti i servizi online. Per individuare facilmente quello dedicato alla simulazione piccolo prestito Inpdap calcolo rata è sufficiente inserire nel campo “Testo libero” parte del nome del servizio.

 

Una volta raggiunta l’applicazione web di simulazione del prestito, il dipendente o pensionato pubblico che desidera calcolare la rata dovrà solo seguire la procedura guidata. Non è necessaria alcuna autenticazione, quindi il servizio può essere utilizzato da chiunque.

Condizioni dei piccoli prestiti Inpdap 2019

Ricordiamo che i piccoli prestiti Inps ex Inpdap prevedono la concessione di somme non superiori a 8 mensilità di stipendio o pensione percepita dal richiedente. Il tasso di interesse (Tan) è sempre fisso al 4,25% e il piano di ammortamento si estende per 12, 24, 36 o 48 mesi. I pagamenti hanno cadenza mensile, le rate sono definite in base al valore del tasso e alle spese di amministrazione. Oneri, questi ultimi, definiti con un’aliquota pari allo 0,50% del finanziamento. Previsto anche un premio per il Fondo Rischi Inps.

L’unico requisito che dipendenti e pensionati pubblici devono soddisfare per accedere al credito è l’iscrizione alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo Credito Inps ex Inpdap).

 

Maggiori informazioni qui: