Abbassa il tasso coi prestiti Inpdap estinzione anticipata mutuo

Come funziona il prestito Inps per estinzione o riduzione mutuo

Dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione possono ottenere creduto a condizioni agevolate ricorrendo ai prestiti Inps ex Inpdap. Tra le varie finalità previste per i finanziamenti agevolati ex Inpdap troviamo l’estinzione anticipata di un mutuo ipotecario. Ma quali sono le condizioni dei prestiti Inpdap estinzione anticipata mutuo?

La prima cosa da chiarire quando si affronta l’argomento prestiti Inpdap estinzione anticipata mutuo è che rientrano nella categoria dei prestiti pluriennali. Linee di credito a condizioni agevolate concesse direttamente dall’Inps.

I prestiti pluriennali sono prodotti finalizzati, ossia concessi solo per far fronte a specifiche spese. Spese che devono rientrare tra le casistiche previste dal Regolamento Prestiti Inpdap. Finalità che includono anche la possibilità di estinguere o ridurre un mutuo in corso.

Per quanto riguarda i requisiti da soddisfare per l’accesso al credito, i finanziamenti per estinzione mutuo rispettano le stesse condizioni fissate per i prestiti pluriennali. Ai fini dell’accesso al credito è necessario innanzitutto essere iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Rientrano nella platea dei beneficiari sia i dipendenti che i pensionati afferenti alla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps. Per ottenere il finanziamento il richiedente deve vantare almeno quattro anni di anzianità di servizio utile ai fini della pensione. Sono necessari inoltre quattro anni di contributi versati presso la suddetta Gestione Unitaria.

Condizioni del prestito Inpdap estinzione mutuo

Ma quanto si ottiene? Come funziona il finanziamento? Per quanto riguarda le caratteristiche dei prestiti pluriennali, variano a seconda della finalità. Importo finanziabile e durata del piano di ammortamento cambiano infatti a seconda della ragione per cui si richiede il prestito. A tal proposito è necessario fare riferimento al Regolamento Prestiti Inps.

 

Documento che indica sia la somma massima finanziabile che la durata del piano di ammortamento per ogni finalità prevista. Per quanto attiene il rimborso, i prestiti pluriennali possono durare 5 o 10 anni. Il tasso di interesse (Tan) è sempre fisso al 3,5%. È previsto inoltre il pagamento delle spese di amministrazione. Oneri che sono pari allo 0,5% dell’importo lordo del prestito.

Nello specifico, i prestiti Inpdap estinzione anticipata mutuo hanno durata decennale. La somma massima finanziabile viene invece definita in base all’importo da versare per la riduzione o l’estinzione del mutuo.

È necessario inoltre fare una precisazione. I prestiti Inpdap estinzione anticipata o riduzione mutuo possono essere richiesti sia per i finanziamenti sottoscritti dal dipendente o pensionato pubblico che presenta la richiesta, sia per quelli stipulati dal coniuge.

Inps modulistica e domanda di finanziamento

Passiamo alla questione della domanda. Per ottenere un prestito Inpdap per l’estinzione anticipata o la riduzione del mutuo è necessario utilizzare l’apposito modulo di domanda. Modello che è reperibile sul sito ufficiale dell’ines. L'istanza deve essere inoltrata online.

Al modulo di richiesta è necessario allegare i seguenti documenti.

  • Titolo di proprietà dell’immobile posto a garanzia del mutuo ipotecario che si desidera estinguere.
  • Autocertificazione dello stato di famiglia.
  • Atto di finanziamento.
  • Dichiarazione rilasciata dall’istituto mutuante in cui si attesta l’importo necessario per estinguere o ridurre il mutuo.

Alla richiesta è necessario inoltre allegare un certificato medico attestante la sana e robusta costituzione del richiedente. Certificato che deve essere stato rilasciato al massimo 45 giorni prima la presentazione della domanda.

 

Maggiori informazioni qui: