Richiedi il prestito Inpdap estinzione mutuo e abbassa gli interessi

Finanziamenti agevolati Inps per estinzione mutuo

Oltre ad occuparsi della previdenza dei propri iscritti, la Gestione ex Inpdap dell’Inps eroga prestiti a condizioni agevolate in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Finanziamenti che possono essere richiesti per fronte a diverse necessità, tra cui troviamo il prestito Inpdap estinzione mutuo.

Di cosa si tratta? Il prestito Inpdap estinzione mutuo rientra nella categoria dei prestiti pluriennali Inps ex Inpdap. Finanziamenti concessi dall’Inps esclusivamente in favore di dipendenti e pensionati pubblici iscritti ad uno specifico Fondo credito dell’Inps, la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

A differenza di quanto accade con i piccoli prestiti ex Inpdap, i prestiti pluriennali sono concessi esclusivamente per far fronte a documentate spese rientranti tra quelle contemplate dall’ente. A tal proposito si fa riferimento al Regolamento Prestiti Inps ex Inpdap, regolamento interno dell’Istituto in cui sono indicate tutte le finalità ammesse per i prestiti pluriennali.

È necessario precisare che durata (5 o 10 anni) e importo finanziabile variano a seconda della finalità del prestito pluriennale. Ma vediamo nel dettaglio le condizioni del prestito Inpdap estinzione mutuo e chi può ottenerlo.

Condizioni del prestito per estinzione anticipata mutuo

Il prestito Inpdap estinzione mutuo consente ai dipendenti e pensionati pubblici di ridurre o estinguere completamente il mutuo ipotecario in corso. Il finanziamento può essere richiesto per l’estinzione di mutui sottoscritto a qualsiasi titolo. È possibile estinguere sia i finanziamenti stipulati dall’iscritto Inps che dal coniuge.

La somma finanziabile viene definita in base all’importo necessario per l’estinzione (totale o parziale) del mutuo. A tal proposito si fa riferimento alla documentazione fornita dall’istituto di credito mutuante.

 

Il rimborso avviene tramite rate mensili di importo costante decurtate direttamente dalla busta paga del beneficiario. Il piano di ammortamento si estende per 10 anni. Il tasso di interesse è fisso al 3,5%, sull’importo del prestito si applica inoltre un’aliquota dello 0,5% per le spese di amministrazione.

Requisiti e richiesta prestito Inpdap

Chi può ottenere il prestito Inpdap per l’estinzione del mutuo? Come già accennato, questo prodotto rientra nella categoria dei prestiti pluriennali. Ai fini dell’accesso al credito valgono quindi le stesse condizioni.

Innanzitutto è necessario che il dipendente o pensionato pubblico che presenta la domanda sia iscritto alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Il richiedente deve inoltre poter contare su un’anzianità di servizio utile ai fini della pensione pari ad almeno quattro anni. Necessaria anche la presenza di un versamento contributivo presso la Gestione Unitaria di almeno quattro anni.

Per quanto attiene alla presentazione della domanda, i moduli di richiesta possono essere scaricati direttamente dal sito ufficiale dell’Inps. Per effettuare il download è necessario accedere alla sezione Tutti i moduli del sito inps.it.

Alla richiesta di finanziamento deve essere allegata la seguente documentazione:

  • autocertificazione dello stato di famiglia;
  • titolo di proprietà dell’immobile oggetto del mutuo;
  • atto di finanziamento;
  • dichiarazione della banca mutuante in cui si attesta l’importo necessario all’anticipata estinzione o riduzione del mutuo;
  • certificato medico attestante la sana e robusta costituzione del richiedente.

Per quanto attiene alla trasmissione della domanda, i dipendenti pubblici devono rivolgersi all’Amministrazione di appartenenza mentre i pensionati possono utilizzare l’apposito servizio online.

 

Maggiori informazioni qui: