Prestito Inps per estinzione mutuo: cos’è e come richiederlo

Cos’è il prestito Inps ex Inpdap per estinzione mutuo

Sono molti gli italiani che per estinguere un mutuo diventato ormai difficile da sostenere decidono di richiedere un prestito. Una situazione in cui dipendenti e pensionati pubblici risultano molto avvantaggiati rispetto alle altre categorie di contribuenti. Gli afferenti alla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps possono infatti richiedere un prestito Inps per estinzione mutuo.

Si tratta di finanziamenti rientranti nella categoria dei prestiti pluriennali, linee di credito a tasso di interesse agevolato concesse dall’Inps ai dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. Soggetti che devono essere iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito dell’Inps).

Ai fini dell’accesso al credito è necessario anche poter vantare almeno quattro anni di versamento contributivo presso la suddetta Gestione unitaria. È inoltre richiesta un’anzianità di servizio utile alla pensione non inferiore a quattro anni.

Prestito Inpdap per estinzione mutuo: le condizioni contrattuali

Per quanto riguarda le condizioni contrattuali, il prestito Inps per estinzione mutuo prevede una durata decennale, mentre l’importo finanziabile viene definito in base alla somma che il richiedente deve versare all’istituto che ha concesso il mutuo. In ogni caso il tasso di interesse è pari al 3,50%.

Il rimborso del credito avviene con un piano di ammortamento a rate mensili, decurtate direttamente dallo stipendio o dalla pensione del beneficiario. Va tuttavia precisato che l’importo della rata mensile non può superare la quinta parte dello stipendio o della pensione percepita dal richiedente.

Ricordiamo inoltre che sull’importo lordo della prestazione si applicano, oltre al tasso di interesse, un’aliquota per le spese di amministrazione (0,50%) e una per il premio del Fondo rischi dell’Inps.

Inpdap prestito pluriennale per estinzione mutuo: come richiederlo

 

Quanti desiderano richiedere un prestito Inps per estinzione mutuo devono redigere la domanda di finanziamento sull’apposito modulo. Il modello è disponibile in formato Pdf nella sezione Modulistica del sito Inps (inps.it).

Alla domanda vanno quindi allegati i seguenti documenti:

  • atto di mutuo;
  • titolo di proprietà dell’immobile oggetto del mutuo;
  • autocertificazione dello stato di famiglia.

Il richiedente deve inoltre presentare una dichiarazione dell’Istituto che ha concesso il finanziamento, in cui si attesta l’importo necessario all’estinzione del mutuo. In questo documento dovranno inoltre essere riportati i dati identificativi dell’immobile su cui grava l’ipoteca e dovrà essere specificato a quale titolo la banca ha concesso il mutuo.

La domanda va inviata all’Inps per via telematizzata. I dipendenti pubblici in attività di servizio possono rivolgersi all’amministrazione di appartenenza. I pensionati pubblici devono ricorrere all’apposito servizio online accessibile tramite l’Area riservata del sito Inps.

Simulazione prestito Inpdap online

Sul sito ufficiale dell’Inps è presente un servizio che consente di effettuare la simulazione online dei prestiti Inps. L’applicazione web è accessibile a tutti gli utenti e non richiede l’autenticazione con Pin Inps.

Per accedere al simulatore è necessario collegarsi con il sito ufficiale dell’Inps. Dalla home page si dovrà fare click sul collegamento Tutti i servizi. Dopo si dovranno filtrare i risultati inserendo nel form Testo libero parte del nome del servizio, denominato Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali.

 

Maggiori informazioni qui: