Richiesta online prestito pluriennale diretto Inpdap

Richiesta online prestito pluriennale diretto Inpdap per dipendenti in attività

Prima dell’accorpamento con l’Inps, l’Inpdap erogava prestiti e mutui agevolati agli iscritti. Dopo l’attivazione della manovra economica del 2011 del Governo Monti, è l’Inps che si occupa di erogare tali finanziamenti, più precisamente l’ex Gestione Inpdap.

I prestiti Inps ex Gestione Inpdap si dividono in garantiti e diretti. I primi sono erogati da enti convenzionati con l’Istituto, i secondi sono concessi dall’ente stesso, tramite il proprio Fondo di credito.

I prestiti pluriennali diretti Inps consistono nella concessione di una certa somma di denaro con cui l’iscritto può provvedere a documentate necessità personali o familiari. Possono accedere alla prestazione pensionati e lavoratori in attività di servizio assunti con contrato a tempo indeterminato. In entrambi i casi i richiedenti devono essere iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali da almeno quattro anni e avere minimo quattro anni di anzianità di servizio utile alla pensione.

La domanda di prestito pluriennale, corredata della documentazione richiesta, deve essere inviata attraverso il servizio di richiesta on line. Gli iscritti in servizio devono presentare le domande tramite l’amministrazione di appartenenza, mentre i pensionati possono inviare le richieste accedendo direttamente all’Area riservata del sito Inps. Ma qual è la procedura per l’invio della domanda da parte degli iscritti Inps in attività?

Richiesta online prestito pluriennale diretto Inpdap: la procedura completa

 

L’interessato deve recarsi presso la sede amministrativa di competenza e richiedere l’invio della richiesta di prestito pluriennale diretto. Il processo di invio online prevede l’interazione sulla piattaforma Inps sia dell’ente che del richiedente. Vediamo nel dettaglio

L’ente si collega al portale Inps e accede ai sistemi di compilazione per la richiesta di prestito da parte dell’iscritto. Il sistema presenta quindi un modulo di domanda in cui vanno specificati:

  • la motivazione del prestito
  • l’indirizzo di comunicazione dell’iscritto, se diverso dalla residenza
  • cellulare dell’iscritto
  • indirizzo email dell’iscritto
  • importo richiesto
  • IBAN dell’iscritto
  • importo dei dati retributivi

Prima di completare questa fase della procedura è necessario inoltre allegare i documenti obbligatori per la richiesta del finanziamento. È possibile quindi selezionare la voce “INVIA DOMANDA” e concludere l’operazione.

A questo punto l’iscritto può collegarsi all’Area Riservata Iscritti, dove apparirà un menù che permette di confermare la richiesta di prestito. L’approvazione della domanda deve avvenire entro 30 giorni dalla conclusione della procedura di richiesta d opera dell’ente di appartenenza. Allo scadere di tale termine l’istanza sarà automaticamente cancellata. In caso ci si accorgesse di aver inserito dati errati o incompleti è possibile procedere con integrazioni o variazioni, entro 30 giorni dalla compilazione.

 

Maggiori informazioni qui: