Guida alla richiesta piccoli prestiti Inpdap 2018

Cosa sono i piccoli prestiti Inpdap e chi può ottenerli

Quando ci si torva a dover far fronte a spese improvvise o impreviste un piccolo prestito può rappresentare l’unica soluzione. Uno scenario in cui dipendenti e pensionati pubblici possono ricorrere ai piccoli prestiti Inps ex Inpdap. Ma quando è possibile ottenere un finanziamento di questo tipo? Quale la procedura per la richiesta piccoli prestiti Inpdap?

I piccoli prestiti Inps ex Inpdap sono prestiti personali concessi da parte dell’Inps tramite un apposito fondo, la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Rientrano nella categoria dei prestiti personali, i piccoli prestiti possono essere concessi per far fronte a qualsiasi spesa. In sede di domanda inoltre non è necessario presentare particolari documenti. Vediamo quindi come reperire il modulo di domanda e inoltrare la richiesta.

Condizioni dei prestiti Ines agevolati 2018

Prima di passare alla richiesta piccoli prestiti Inpdap, è necessario fare il punto in merito alla somma finanziabile e alle condizioni di rimborso dei prestiti. Il piccolo prestito può durare 12, 24, 36 o 48 mesi. La somma finanziabile viene definita in base al reddito del richiedente.

 

Per ogni anno di durata il finanziamento prevede la concessione di una somma pari a una mensilità media netta di pensione o stipendio percepito dal richiedente. Quanti non hanno in corso altre trattenute sulla busta paga possono ottenere anche prestiti in doppia mensilità. Ipotesi in cui la somma finanziabile raddoppia ed è possibile quindi ottenere fino a due mensilità di stipendio/ pensione per ogni anno di durata.

Il rimborso avviene tramite rate mensili decurtate direttamente dalla busta paga o dall’assegno pensionistico del beneficiario. Il tasso di interesse è sempre fisso al 4,25%. Il beneficiario deve inoltre far fronte alle spese di amministrazione, definite con l’applicazione di un’aliquota dello 0,5% sull’importo lordo del prestito.

Richiesta Inps piccoli prestiti Inpdap

La richiesta piccoli prestiti inpdap, pena il rigetto, deve essere redatta sull’apposito modulo di domanda. Il modello può essere scaricato direttamente dal sito dell’Inps.

Per raggiungere la sezione dedicata alla modulistica del portale è necessario fare click sul collegamento Tutti i servizi presente sulla home page del sito. Successivamente si dovrà scegliere la voce Tutti i modelli dal menu orizzontale.

La domanda, completamente redatta e corredata dei documenti necessari, deve essere trasmessa per via telematizzata. I dipendenti pubblici possono inoltrare la richiesta tramite l’Amministrazione di appartenenza. Per i pensionati invece è disponibile un servizio online che consente di inviare la domanda autonomamente.

 

Maggiori informazioni qui: