Concessioni finanziarie Inps rivolte agli iscritti e pensionati

Nel panorama delle concessioni finanziarie, i prestiti finanziati dell' ex Inpdap attuale Inps, destano in molti consumatori un notevole interesse. Questo perché non vanno a incidere in maniera rilevante sul bilancio familiare, attenuando quindi le riduzioni delle entrate mensili previste da altri Enti di credito. Naturalmente sono sempre finanziamenti che si ottengono osservando determinate predisposizioni, ma questo non vuol dire che sia impossibile richiederli.

Chi ne può usufruire? Iscritti, pensionati e familiari degli iscritti all'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Proprio così: anche i pensionati potranno richiedere un prestito il cui rimborso avviene attraverso un addebito automatico che l'Ente stesso effettuerà sulla pensione. Il prelievo non potrà superare un quinto dell'importo stesso, garantendo così una forma di "rateizzazione" agevolata.

 

I prestiti potranno essere richiesti da tutti i pensionati ad eccezione di alcune categorie come:

  • pensioni e assegni
  • invalidità civili
  • assegni mensili per i pensionati inabili con assistenza sociale
  • assegni di sostegno al reddito
  • pensioni del personale bancario
  • assegni al nucleo famigliare

Forme di credito vantaggiose che andranno ad aiutare quelle categorie di richiedenti con particolari difficoltà economiche. I tassi d'interesse non sono alti e i prestiti potranno essere restituiti con comode rate mensili. In questo periodo di stagnazione economica, gli utenti con le suddette caratteristiche potranno affidarsi ad una fonte di finanziamento sicura e conveniente.

 

Maggiori informazioni qui: , ,