Quando l’estinzione anticipata del finanziamento è vantaggiosa e come richiederla

Le regole per l’estinzione anticipata prestito e mutuo

Al momento della stipula del contratto di finanziamento viene sottoscritto un contratto che prevede il rimborso del credito in un periodo di tempo prestabilito. Può accadere però che il beneficiario del prestito o del mutuo abbia la possibilità di estinguere anticipatamente il debito. Una scelta dettata solitamente dalla volontà di risparmiare sugli interessi. Ma come funziona esattamente l’ estinzione anticipata del finanziamento?

La prima cosa da chiarire è che la possibilità di estinguere anticipatamente il finanziamento in corso è un diritto del debitore garantito dalla legge italiana. L’estinzione anticipata può avvenire sia in misura totale che parziale. Nel primo caso, il titolare del finanziamento estingue completamente il debito mentre nel secondo si limita a ridurre la quota di capitale da rimborsare, determinando quindi una riduzione dell’importo della rata periodica.

Quando conviene l’estinzione anticipata e come richiederla

Non sempre però l’ estinzione anticipata del finanziamento è conveniente. Il vantaggio derivante dall'operazione dipende principalmente da un fattore: il piano di ammortamento adottato per il rimborso del finanziamento.

 

Nel caso di un piano di ammortamento alla francese, l’estinzione anticipata è conveniente solo se avviene nei primi anni di rimborso. Diversa invece la questione per i finanziamenti che prevedono il piano all'inglese, per i quali l’estinzione anticipata è sempre vantaggiosa.

In merito alla richiesta, il debitore che desidera procedere con l’estinzione anticipata deve inviare una comunicazione scritta alla banca o società finanziaria presso cui è stato sottoscritto il finanziamento. Nel documento devono essere indicati gli estremi del finanziamento e la data in cui si desidera concludere l’operazione di estinzione. La banca provvede quindi ad inviare il conteggio estintivo e a predisporre la documentazione per l’estinzione.

Ricordiamo infine che banche e società finanziarie applicano generalmente delle penali nei confronti di chi estingue anticipatamente i finanziamenti. La penale per legge non può eccedere l’1% dell’importo ancora dovuto, e non è dovuta nel caso in cui il debito residuo sia pari o inferiore a 10 mila euro.

 

Maggiori informazioni qui: