Consultazione graduatoria mutui Inpdap e criteri per l’assegnazione del mutuo

Mutui Inpdap Inps 2018 cosa sono e come ottenerli

Oltre ad occuparsi della loro previdenza, l’Inpdap concedeva ai suoi iscritti finanziamenti a tassi di interesse vantaggiosi con i quali far fronte a diverse necessità. Tra queste troviamo i mutui Inpdap, per i quali in caso di carenza di fondi viene redatta una graduatoria mutui Inpdap.

Con la soppressione dell’ente previdenziale le prestazioni creditizie Inpdap sono passate di competenza all’Inps. Da gennaio 2012 quindi tutti gli iscritti ex Inpdap possono ottenere finanziamenti a condizioni agevolate tramite la Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps. Ufficio che si occupa di amministrare ed erogare tutti i servizi ex Inpdap.

Tra i finanziamenti della Gestione Dipendenti Pubblici troviamo i mutui ex Inpdap. Finanziamenti a condizioni agevolate concessi per l’acquisto della prima casa o per altre finalità connesse alla casa di abitazione. La prestazione è riservati agli iscritti Gestione Dipendenti Pubblici in attività di servizio con contratto a tempo indeterminato e ai pensionati.

In entrambi i casi ai fini dell’accesso al credito il richiedente deve essere iscritto da almeno un anno alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito Inps).

Modalità di richiesta e graduatoria mutuo Inpdap

Per accedere al credito è necessario inoltre che l’iscritto e i componenti del suo nucleo familiare non siano proprietari di nessun’altra abitazione sita sul territorio nazionale. L’importo massimo erogabile è di 300 mila euro e il piano di ammortamento può durare 10, 15, 20, 25 o 30 anni.

Gli aventi diritto possono scegliere se sottoscrivere un mutuo a tasso fisso o variabile. Per i mutui a tasso fisso si ha un tan definito in relazione al loan to value (LTV), ossia in relazione al rapporto tra il valore dell’immobile e quello del mutuo. Per i mutui a tasso variabile è previsto invece un interesse pari al valore dell’Euribor a 6 mesi, maggiorato di 200 punti base.

La domanda di mutuo può essere inoltrata esclusivamente per via telematizzata, utilizzando l’apposito servizio online presente sul sito ufficiale dell’Inps.

La richiesta, corredata di tutta la documentazione prevista dal Regolamento Mutui Inps, può essere inviata solo nelle finestre temporali predisposte dall’Istituto. È possibile trasmettere la domanda dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre.

 

Le richieste con documentazione incompleta sono automaticamente rigettate, mentre quelle che soddisfano i requisiti indicati dal Regolamento sono tutte accolte. Tuttavia non sempre il budget assegnato alla Direzione Regionale Inps di riferimento è sufficiente a soddisfare la totalità delle domande pervenute.

In tal caso, ogni Ufficio Provinciale forma una graduatoria mutui Inpdap in base ai criteri indicati dall’art 13 del Regolamento.

Nello specifico, i punteggi vengono assegnati in base alla composizione e al reddito del nucleo familiare del richiedente. In caso di parità la priorità viene data a chi vanta una maggiore anzianità di iscrizione presso il Fondo credito Inps.

Mutui Inpdap graduatoria: come consultarla sul sito inps.it

Gli iscritti ex Inpdap possono consultare le eventuali graduatorie direttamente online, tramite la sezione del portale ufficiale dell’Inps dedicata alle graduatorie dei mutui ipotecari ex Inpdap.

Per accedervi è necessario seguire il percorso: “Home - Avvisi, bandi e fatturazione - Welfare, assistenza e mutualità - Graduatorie dei Mutui Ipotecari agli Iscritti al Fondo Credito Gestione Dipendenti Pubblici”.

A questo punto, sarà necessario scegliere dal menu laterale la voce Graduatorie. Da qui si avrà accesso a tutte le graduatorie redate per la concessione dei mutui Inps.

Per individuare la graduatoria mutui Inpdap di proprio interesse è necessario selezionare dall’elenco la regione di riferimento, e in seguito la provincia. Le graduatorie sono disponibili in formato Pdf e per la consultazione non è richiesta l’autenticazione con Pin Inps.

Ricordiamo infine che l’Inps pubblica prima le graduatorie provvisorie e in seguito quelle definitive. Questo perché dalla data di pubblicazione delle graduatorie provvisorie, gli iscritti ex Inpdap hanno tempo 15 giorni per presentare gli eventuali ricorsi presso la direzione regionale Inps di riferimento. La graduatoria mutui Inpdap definitiva tiene conto dell’eventuale accoglimento dei ricorsi.

 

Maggiori informazioni qui: